Socialize

Cisgiordania: contro il muro che divide, i bambini palestinesi scrivono a Ban Ki-Moon

    di  .  Scritto  il  10 gennaio 2014  alle  6:00.

Un gruppo di bambini palestinesi ha inviato una lettera al segretario generale dell’Onu, Ban Ki-Moon, per chiedere il suo aiuto per recuperare un pallone da calcio finito in territorio palestinese controllato da Israele.israelegiordano

Il fatto è accaduto alcuni giorni fa nella località di Kafer Sur, nel distretto di Tulkarem, in Cisgiordania, riporta l’agenzia di stampa palestinese Maan. Uno dei bambini ha colpito la palla troppo forte mandandola in una zona controllata dall’esercito israeliano e delimitata da filo spinato.

Come riporta Maan, si tratta di “terre confiscate dalle autorità israeliane per costruire una linea di separazione attraverso il villaggio”, motivo per cui solo i soldati israeliani possono accedervi.

Non potendo recuperare il pallone, i bambini, con il sostegno di organizzazioni locali, sono ricorsi direttamente alle Nazioni Unite per chiederne l’intervento. Nella lettera si spiega che i bambini hanno diritto di giocare nelle loro terre senza alcuna restrizione. Un atto chiaramente simbolico per riportare l’attenzione  intorno alla barriera che Israele ha iniziato a costruire nel 2002.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *