Socialize

Mali: un governo ad interim e un esercito a briglia sciolta, chi comanda a Bamako?

    di  .  Scritto  il  20 aprile 2012  alle  7:00.

Chi comanda veramente in Mali? E’ la domanda che si pone L’Indicateur du Renouveau analizzando l’attuale situazione del paese africano. Sulla carta c’è un presidente ad interim, l’ex presidente del parlamento Dioncounda Traoré e c’è da due giorni anche un primo ministro, Cheick Modibo Diarra. Astrofisico molto noto all’estero, già capo di Microsoft Africa con una lunga esperienza negli Stati Uniti, Diarra è anche genero dell’ex presidente Moussa Traoré e fondatore dell’Unione per lo sviluppo del Mali, un nuovo partito creato in vista delle elezioni presidenziali inizialmente in programma il 29 aprile Traoré e Diarra dunque non sono gli ultimi arrivati e avrebbero le carte in regola per guidare il paese fino a una nuova tappa di stabilizzazione. Sarebbero tra l’altro loro a dover guidare le trattative con i ribelli che da settimane controllano l’intera regione settentrionale dell’Azawad.

Eppure, i militari golpisti, e amnistiati in base agli accordi mediati dalla Cedeao, stanno mantenendo la presa sul paese e negli ultimi giorni hanno proceduto a 22 arresti eccellenti. Nella base militare di Kati sono così finiti tra gli altri l’ex primo ministro Modibo Sidibé, Soumaila Cissé, ex ministro ed ex dirigente dell’Unione economica e monetaria dell’Africa occidentale, Babaly Ba, il direttore generale della polizia Mahamadou Diagouraga, l’ex ministro della Difesa, il generale Sadio Gassama e il generale Hamidou Sissoko, capo di stato maggiore particolare dell’ex presidente Touré.

L’Onu ha criticato questa doppia andatura maliana: da una parte le aperture, dall’altra la mano militare onnipresente. Dietro c’è forse la volontà dell’esercito di voler assumere un peso differente rispetto al passato, sicuramente più evidente, e più autonomo.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>