Socialize

Frontiera e declino. Se gli USA decidono di restare leader

    di  .  Scritto  il  25 febbraio 2012  alle  2:20.

Gli Stati Uniti si trovano di fronte a scelte decisive, in quanto alla loro situazione fiscale e finanziaria, e in quanto al loro ruolo nel mondo. Possono mantenere la leadership mondiale, se decidono di farlo. Oppure possono scivolare verso un declino che a molti americani appare una tentazione. In ogni caso scelte rigorose, difficili, si impongono. Muovendo all’interno di questo quadro, e della convinzione che una storia della politica USA sia una storia del nostro tempo, il libro, che è un saggio di grande attualità, coinvolge il lettore anzitutto sui temi cruciali dell’economia USA (e globale): il peso destabilizzante del debito, la politica di deficit e di allargamento del welfare del governo Obama, la riforma della sanità, la riforma della finanza. Poi, inseguendo il movimento incessante della storia, si prende in esame il rapporto degli USA con amici, alleati e nemici: l’Europa (alla crisi dell’euro e al vacillare di alcuni debiti nazionali europei il libro dedica un capitolo), la Russia, la Cina (di cui si considera la realtà di grande potenza economica, ma si mette in dubbio la prospettiva di leadership globale), l’Iran, l’Iraq, Israele. In particolare, “Frontiera e declino” è un importante, documentato e per lo più inedito rapporto sulla guerra afghana e sulle relative scelte strategiche e politiche degli USA.
  • Titolo: Frontiera e declino. Se gli USA decidono di restare leader
  • Autore: Claudio Taddei
  • Editore: Robin (collana I libri saggi)
  • Data di Pubblicazione: Novembre 2011
  • ISBN: 9788873718819
  • Dettagli: p. 588
  • Prezzo: 23 €
→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Nessun articolo correlato.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>