Socialize

Egitto: a un anno dalla caduta di Mubarak, verso lo sciopero generale

    di  .  Scritto  il  10 febbraio 2012  alle  7:00.

Movimenti e partiti politici egiziani, una quarantina in tutto, hanno convocato uno sciopero generale per domani e avviato i preparativi per una marcia pacifica di protesta fino al quartier generale del Supremo consiglio delle forze armate. Tra chi sta promuovendo l’iniziativa c’è il movimento 6 Aprile e la Coalizione dei giovani della rivoluzione, ma anche partiti politici come al-Wasat.

L’occasione è il primo anniversario dalla caduta di Hosni Mubarak che ricorre proprio domani e sarà colta per chiedere nuovamente un passo indietro alla giunta militare che da allora gestisce il processo di transizione sotto la guida del generale Mohamed Hussein Tantawi.

All’appuntamento si è preparato anche l’esercito mettendo in servizio più uomini e invitando, con dichiarazioni di alti esponenti della giunta, a lavorare e a non aderire allo sciopero “per il mantenimento della sicurezza del paese”.

Al primo anniversario dalla caduta di Mubarak, si arriva comunque in un contesto di diffuso disagio sociale con decine di piccoli focolai di protesta a carattere sindacale. In molti governatorati ieri i lavoratori hanno incrociato le braccia chiedendo aumenti salariali e migliori condizioni lavorative. Ad Assiut, in centinaia hanno bloccato la strada per il Cairo; a Minya, un gruppo di lavoratori ha costretto alla temporanea chiusura di uno stabilimento per la produzione di zucchero; a Qena sono stati invece gli agricoltori a organizzare un sit-in. Sciopero e manifestazioni si sono tenuti anche al Cairo e ad Alessandria.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>