Socialize

Fiji: governo promette la fine della legge marziale

    di  .  Scritto  il  3 gennaio 2012  alle  6:59.

Frank Bainimarama, primo ministro e comandante delle forze militari delle isole Fiji, ha annunciato che questa settimana verrà revocata la legge marziale in vigore dal 2009.

Nel discorso di fine anno, Bainimarama ha detto che le consultazioni per una nuova costituzione inizieranno in febbraio. “Per facilitare il processo di consultazione, la legge marziale sarà revocata a partire dal 7 gennaio 2012”.

“La nuova Costituzione forgerà un Governo basato su un sistema elettorale che garantisce il suffragio universale: si rispetterà il principio ‘una persona-un voto-un valore’. Non permetteremo un sistema che classifica i cittadini fijiani su base etnica”.

I vicini delle Fiji, Australia in prima linea, chiedevano da anni le dimissioni di Bainimarama e il ripristino della democrazia. Nel 2009 le Fiji furono sospese dal Commonwealth poiché Bainimarama si rifiutò d’indire libere elezioni.

Bainimarama arrivò al potere nel 2006 in seguito ad un golpe incruento. Nel 2009 un tribunale sentenziò l’illegalità dei colpi di stato. L’ex presidente Ratu Josefa Iloilo rispose alla sentenza abrogando la Costituzione del 1997 e riconfermando Bainimarama come primo ministro. Fu allora che fu introdotta la legge marziale.

Dal 1987 le Fiji hanno vissuto 4 colpi di stato, risultato delle forti tensioni tra la maggioranza indigena e la ricca minoranza indiana.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *